venerdì 24 febbraio | 18:44
pubblicato il 01/apr/2014 13:07

Lavoro: Cisl, non basta modificare regole per creare occupazione

(ASCA) - Roma, 1 apr 2014 - ''Il tasso di disoccupazione, dal 2008 in continua crescita, e' arrivato al 13%, con i disoccupati che hanno superato la soglia dei 3,3 milioni, 272 mila in piu' rispetto ad un anno fa, e la disoccupazione giovanile che giunge al 42,3%''. E' quanto sostiene il segretario confederale della Cisl Luigi Sbarra commentando i dati Istat sull'occupazione. ''L'Italia, con questo ulteriore incremento - aggiunge Sbarra -, si porta ben al di sopra della media europea. Il dato , inoltre , potrebbe essere ancora peggiore senza il sistema degli ammortizzatori sociali che va salvaguardato , rafforzato ed esteso a settori e lavoratori privi di copertura . Va rifinanziata la cassa e mobilita' in deroga assicurando risorse finanziarie a totale copertura dell'ultima coda 2013 e di tutto il 2014''. ''A fronte di una situazione in continuo peggioramento - prosegue il sindacalista -, apprezziamo che il governo abbia messo al centro della sua azione il lavoro, con i provvedimenti per ridurre il cuneo fiscale ,la restituzione alle aziende dei debiti vantati con le Pubbliche Amministrazioni, con il prossimo avvio della 'Garanzia Giovani' e con il decreto legge sul lavoro.

Quest'ultimo va pero' migliorato sulla parte che riguarda i contratti a termine e l'apprendistato e completato con misure di contrasto alle vere precarieta', vale a dire i rapporti di lavoro autonomo e parasubordinato utilizzati , spesso , per mascherare lavoro dipendente''. ''Ma modificare le sole regole del lavoro non e' sufficiente per creare occupazione aggiuntiva - puntualizza Sbarra - Chiediamo quindi misure urgenti per rilanciare i consumi , sostenere la domanda interna , bloccare il pericoloso processo di deindustrializzazione e di contrazione degli investimenti con politiche di sostegno ai settori industriali emergenti ed ai programmi di ricerca ed innovazione risolvendo definitivamente alcune criticita' di contesto come il costo dell'energia, le dotazioni infrastrutturali, il costo del denaro alle famiglie ed alle imprese''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech