sabato 03 dicembre | 11:22
pubblicato il 16/dic/2013 18:14

Lavoro: Cisl, governo garantisce risorse per fondo giovani

(ASCA) - Roma, 16 dic - Oggi il Ministro del Lavoro Enrico Giovannini nell'incontro con le organizzazioni sindacali per fare il punto sul processo di attuazione del Fondo Garanzia Giovani, ha ribadito l'impegno del Governo per attivare le risorse dedicate alla ''Youth Guarantee'' al fine, di costruire un piano di contrasto alla disoccupazione giovanile grazie alle risorse messe in campo (1,5 miliardi di euro) dall'Unione Europea e non solo''. Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Luigi Sbarra. Sbarra, nell'apprezzare i contenuti del documento che il Governo Italiano ha inviato alla Unione Europea, ritiene indispensabile che, pur restando quella dei 15-24 anni la fascia privilegiata per gli interventi, si aprano nel contempo importanti spazi anche per i giovani fra i 25 ed i 29 anni. ''In particolare, per la CISL - continua Sbarra - e' necessario che gli interventi di politica attiva per il lavoro, oltre ad offrire grazie ad una proposta formativa ed o lavorativa mirata ed opportunamente monitorata, una risposta certa, rapida ed efficace a molti giovani, soprattutto i cosiddetti ''neet'' o comunque a quelli strutturalmente piu' deboli nel mercato del lavoro, permettano al Governo, alle Regioni, alle Parti Sociali ed a tutti gli attori possibili, di coinvolgere il maggior numero di giovani informandoli preventivamente e correttamente su cio' che debbono fare per partecipare al percorso. Bisogna anche avviare attraverso questa sperimentazione una riforma dei servizi per l'impiego, anche grazie ad un sistema di incentivazioni che veda protagonisti congiuntamente i centri pubblici e le agenzie private per il lavoro con una griglia di premialita' ben definita a monte, legata ai risultati e monitorata costantemente. Importante a tal fine il previsto ''programma informativo unico'' che leghera' le diverse parti istituzionali ed i cittadini al fine di avere un'informazione corretta del percorso sia a livello nazionale che regionale.

Le organizzazioni sindacali dal canto loro si impegneranno anche a rendere attivo il coinvolgimento della propria rete locale e settoriale di servizi con un ruolo importante dal punto di vista informativo e propositivo anche del sistema bilaterale''. ''Nel prossimo mese di gennaio inoltre- conclude Sbarra- Governo e parti sociali si impegneranno per la sottoscrizione di protocolli d'intesa, ai diversi livelli, per agevolare e rendere a tutti visibile, gestibile e trasparente l'opportunita' che viene offerta''.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari