martedì 24 gennaio | 02:50
pubblicato il 16/dic/2013 18:14

Lavoro: Cisl, governo garantisce risorse per fondo giovani

(ASCA) - Roma, 16 dic - Oggi il Ministro del Lavoro Enrico Giovannini nell'incontro con le organizzazioni sindacali per fare il punto sul processo di attuazione del Fondo Garanzia Giovani, ha ribadito l'impegno del Governo per attivare le risorse dedicate alla ''Youth Guarantee'' al fine, di costruire un piano di contrasto alla disoccupazione giovanile grazie alle risorse messe in campo (1,5 miliardi di euro) dall'Unione Europea e non solo''. Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Luigi Sbarra. Sbarra, nell'apprezzare i contenuti del documento che il Governo Italiano ha inviato alla Unione Europea, ritiene indispensabile che, pur restando quella dei 15-24 anni la fascia privilegiata per gli interventi, si aprano nel contempo importanti spazi anche per i giovani fra i 25 ed i 29 anni. ''In particolare, per la CISL - continua Sbarra - e' necessario che gli interventi di politica attiva per il lavoro, oltre ad offrire grazie ad una proposta formativa ed o lavorativa mirata ed opportunamente monitorata, una risposta certa, rapida ed efficace a molti giovani, soprattutto i cosiddetti ''neet'' o comunque a quelli strutturalmente piu' deboli nel mercato del lavoro, permettano al Governo, alle Regioni, alle Parti Sociali ed a tutti gli attori possibili, di coinvolgere il maggior numero di giovani informandoli preventivamente e correttamente su cio' che debbono fare per partecipare al percorso. Bisogna anche avviare attraverso questa sperimentazione una riforma dei servizi per l'impiego, anche grazie ad un sistema di incentivazioni che veda protagonisti congiuntamente i centri pubblici e le agenzie private per il lavoro con una griglia di premialita' ben definita a monte, legata ai risultati e monitorata costantemente. Importante a tal fine il previsto ''programma informativo unico'' che leghera' le diverse parti istituzionali ed i cittadini al fine di avere un'informazione corretta del percorso sia a livello nazionale che regionale.

Le organizzazioni sindacali dal canto loro si impegneranno anche a rendere attivo il coinvolgimento della propria rete locale e settoriale di servizi con un ruolo importante dal punto di vista informativo e propositivo anche del sistema bilaterale''. ''Nel prossimo mese di gennaio inoltre- conclude Sbarra- Governo e parti sociali si impegneranno per la sottoscrizione di protocolli d'intesa, ai diversi livelli, per agevolare e rendere a tutti visibile, gestibile e trasparente l'opportunita' che viene offerta''.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4