martedì 17 gennaio | 13:59
pubblicato il 09/gen/2014 19:36

Lavoro: Cisl, assicurare transizione verso riforma ammortizzatori

(ASCA) - Roma, 9 gen 2014 - E' necessario garantire un periodo di transizione verso la riforma degli ammortizzatori sociali che preveda, tra l'altro, il finanziamento delle ultime mensilita' di cassa in deroga per il 2013 e il rafforzamento di quelli per il 2014. E' quanto ha detto il Segretario confederale della Cisl Luigi Sbarra al termine dell'incontro col ministro del Lavoro Enrico Giovannini sugli ammortizzatori sociali. ''Il ministro Giovannini e il sottosegretario Dell'Aringa - ha spiegato - hanno chiesto alle parti sociali di avviare una riflessione di sistema sugli ammortizzatori sociali ora che si avvia ad andare a regime la riforma introdotta dalla legge Fornero. Come Cisl abbiamo innanzitutto ribadito con forza la necessita' di garantire il finanziamento delle ultime mensilita' di cassa in deroga per il 2013 nonche' rafforzare i finanziamenti per il 2014. Abbiamo inoltre confermato la contrarieta' ai criteri restrittivi che si vogliono introdurre per gli stessi ammortizzatori in deroga''. ''Infatti - ha aggiunto - l'avvio di alcuni Fondi bilaterali di solidarieta' e del Fondo residuale per i settori che ancora non hanno creato i fondi settoriali e' senz'altro un fatto positivo. Ma il funzionamento di tali Fondi non sara' immediato, servira' un periodo di transizione per garantire che essi costituiscano una riserva tale da garantire il pagamento dei sussidi''.

''Quanto alle coperture in caso di disoccupazione - sottolinea Sbarra - , il sistema dell'Aspi ha ampliato le coperture rispetto all'indennita' di disoccupazione, ma si presenta difficile la prevista transizione da indennita di mobilita ad Aspi dal 2015, se la ripresa non si avviera'''. ''Infine - ha concluso - il vero elemento per completare le riforme avviate consiste nel collegare politiche passive e politiche attive che devono essere obbligatorie per tutti i percettori di ammortizzatori sociali. E' qui che si dovranno concentrare energie e risorse per cogliere le poche opportunita' pur presenti nella crisi e soprattutto di poter agganciare quelle offerte dalla ripresa che si spera non troppo lontana''.

fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Spazio, quando Cernan disse: un sognatore tornerà sulla Luna
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa