lunedì 05 dicembre | 01:54
pubblicato il 06/mar/2014 14:04

Lavoro: Cisl a Padoan, taglio generalizzato cuneo fiscale non aiuta

(ASCA) - Roma, 6 mar 2014 - ''La priorita' per la Cisl e' oggi quella di ridurre il peso del fisco sui redditi da lavoro e da pensione che hanno una propensione piu' alta al consumo, offrendo una soluzione al paese che vive una forte crisi della domanda''. Lo sottolinea il segretario confederale della Cisl, Maurizio Petriccioli, responsabile delle politiche fiscali, sulle proposte del Ministro dell'Economia, Padoan sulla riduzione del costo del lavoro attraverso un intervento sul cuneo fiscale. ''Vorremmo ricordare al Ministro Padoan - aggiunge il sindacalista - che la competitivita' delle imprese non si raggiunge attraverso una riduzione generalizzata dell'Irap ma semmai attraverso una misura selettiva che offra benefici alle imprese che investono in maniera consistente sull'innovazione di prodotto e di processo, al fine proprio di generale maggiore produzione per ora lavorata''. ''Basta vedere quello che accade in Europa - conclude Petriccioli -: la Francia e la Germania che hanno un cuneo fiscale decisamente piu' alto rispetto al nostro, generano una produzione del 20 per cento per ora lavorata maggiore rispetto al nostro paese, grazie ad un forte investimento sui processi innovativi, sia sul piano dell'organizzazione del lavoro sia sul piano delle nuove tecnologie. La riduzione generalizza del costo del lavoro, insomma, non crea, di per se', ne' occupazione ne' maggiore competitivita'''. com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari