mercoledì 22 febbraio | 05:34
pubblicato il 07/ago/2014 12:23

Lavoro: Cgil, su 2 mln contratti meta' di un mese, 1 su 6 di un giorno

(ASCA) - Roma, 7 ago 2014 - ''Il problema urgente del Paese non e' aumentare i licenziamenti ma l'occupazione''. Cosi' la Cgil a commento di un'analisi dei dati sulle nuove accensioni di contratti di lavoro e sulla loro durata media.

Nel primo trimestre del 2014, si evidenzia nell'analisi elaborata in Corso d'Italia su dati del Ministero del lavoro, il 67% delle assunzioni effettuate e' stato formalizzato con contratti a tempo determinato, l'8% con contratti di collaborazione, poco piu' del 2% con contratti di apprendistato e il 17,6% con contratto a tempo indeterminato.

''Dall'analisi - sottolinea il sindacato - emerge chiaramente come, in una condizione di generalizzato saldo negativo tra assunzioni e licenziamenti, si stia registrando uno spostamento dalle forme contrattuali a tempo indeterminato, -6% , a quelle a tempo determinato. Mentre il dato relativo ai contratti di apprendistato che sono stati appena il 2,4% , conferma la situazione di forte crisi dell'occupazione giovanile''.

''Significativi - secondo la Cgil - i dati sulla durata media dei rapporti di lavoro che forniscono una chiave di lettura approfondita di quanto sta accadendo nel mercato del lavoro italiano''. Su 1.849.644 attivazioni (nuovi rapporti di lavoro), nel 1* trimestre del 2014 ben 804.969, il 43,5 % , hanno avuto una durata inferiore al mese e 331.666, uno su sei quindi, un solo giorno, quasi quanto quelli di durata superiore a un anno, 397.136.

''L'alta percentuale di rapporti di lavoro di brevissima durata - conclude la Cgil - ci dice che in Italia non e' poi cosi' difficile mandare a casa un lavoratore. Un tema che, invece, continua ad essere agitato da alcune forze politiche ad ogni performance negativa della nostra economia, quasi fosse la soluzione a tutti i problemi del Paese. Viceversa, mai come questo momento e' stato evidente che il vero problema non e' come aumentare i licenziamenti ma come aumentare l'occupazione''. fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia