lunedì 27 febbraio | 08:03
pubblicato il 08/apr/2014 15:15

Lavoro: Cgil, in Dl netta volonta' liberalizzare contratti a termine

(ASCA) - Roma, 8 apr 2014 - ''Appare molto netta la volonta' di procedere al compimento di un disegno iniziato dalla legge 92/12, su cui poi sono intervenuti una serie di decreti tra cui il D.L. 76/13, ed ora D.L. 34/14 cioe' la liberalizzazione del contratto a termine attraverso l'estensione della acausalita' e il numero elevato di proroghe. Di fatto si sancisce il principio che non ci sono piu' ragioni che giustifichino oggettivamente il fatto che siricorra a contratti a termine anche a fronte della possibilita' di contrarre un rapporto di lavoro a tempo indeterminato, cio' in aperta contraddizione con il principio che la forma comune di rapporto di lavoro e' quello a tempo indeterminato''. Si esprime cosi' sul Dl lavoro il segretario confederale della Cgil Serena Sorrentino durante l'audizione sul provvedimento in commissione lavoro della Camera. ''Tale fattispecie cosi' riformata - ha aggiunto Sorrentino - rischia di cannibalizzare in pejus tutte le altre forme compreso un eventuale contratto a tutele crescenti che si dovesse introdurre con la delega sul lavoro che dovrebbe contenere appunto l'ipotesi di un nuovo codice semplificato del lavoro''. sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech