domenica 04 dicembre | 03:02
pubblicato il 28/giu/2013 19:57

Lavoro: Cgil, da Ue primo segnale di attenzione. Ora investimenti

(ASCA) - Roma, 28 giu - ''Dal vertice europeo arriva la conferma che si puo' fare un'altra politica economica e interrompere la spirale di austerita' e che avere priorita'' chiare e strategie che puntano alla coesione rafforzano i risultati dei negoziati''. Lo afferma il segretario nazionale della CGIL, Serena Sorrentino. ''Un primo segnale di attenzione al lavoro, in particolare ai giovani, - prosegue la sindacalista - al quale pero' devono seguire politiche di ripresa degli investimenti finalizzati alla piena occupazione. Cosi' come si puo' rimodulare il bilancio europeo su priorita' che guardano alla coesione e alla lotta alla poverta', si puo' fare una diversa politica fiscale nazionale che rilanci l'economia reale''. ''Spostare i pesi fiscali alleggerendo la pressione su lavoro e impresa e rimodulando quello su rendite e grandi patrimoni non e'' solo una misura di giustizia sociale ma - conclude Sorrentino - cio' che puo' mobilitare risorse che riavviino la ripresa economica''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari