sabato 10 dicembre | 13:45
pubblicato il 24/lug/2013 11:37

Lavoro: Centro Bachelor, le aziende puntano sull'apprendistato

Lavoro: Centro Bachelor, le aziende puntano sull'apprendistato

(ASCA) - Milano, 24 lug - Aumenta l'utilizzo dell'apprendistato come forma contrattuale da parte delle imprese italiane. E' quanto emerge dai risultati dell'analisti condotta dal Centro Studi e Ricerche Bachelor ad un anno dalla riforma Fornero che ha introdotto questa tipologia d'inserimento nel mercato del lavoro per gli under 29: nel scorso trimestre del 2013 il 6,8% delle aziende ha inserito i giovani laureati con questo contratto, a fronte di una media del 2012 che si attestava intorno al 4%.

Un altro trend positivo riguarda le professioni emergenti come quelle legate alla comunicazione digitale ed ai social networking. Il 3% delle aziende prevede di assumere figure professionali connesse a questo ambito. Un ambito che negli ultimi 12 mesi e' cresciuto costantemente. Si tratta di un dato positivo soprattutto per i laureati in materie politico-sociali, coloro che tradizionalmente faticano maggiormente a trovare un'occupazione. Piu' precisamente, sul totale degli annunci di lavoro il 6,4% delle offerte e' indirizzato a laureati del gruppo politico-sociale, ed il 7,7% a laureati del gruppo umanistico. L'anno scorso i valori registrati erano inferiori: una media del 4% per il gruppo politico-sociale, ed una del 5% per gli umanisti.

E' positivo anche il dato sulle assunzioni nette per il terzo trimestre del 2013. Il 15,8% delle aziende prevede di inserire giovani laureati, al netto di coloro che verranno licenziati.

Pur essendo questo dato in decrescita rispetto ai mesi precedenti, esso va contestualizzato alla stagione estiva.

Inoltre, il dato non comprende la forma d'inserimento tramite stage. I settori maggiormente aperti alle assunzioni dei giovani laureati sono il settore dei servizi informatici, seguiti dall'industria della fabbricazione di macchinari e mezzi di trasporto, e dall'industria alimentare. I settori maggiormente negativi nei confronti delle assunzioni sono il settore dei servizi culturali, sportivi, di alloggio e ristorazione, l'industria dei beni per la casa e il tempo libero, ed il commercio.

com-fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina