venerdì 20 gennaio | 05:01
pubblicato il 26/feb/2014 17:14

Lavoro: Centrella, d'accordo con Squinzi su contratto e cuneo fiscale

(ASCA) - Roma, 26 feb 2014 - ''Siamo d'accordo con il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, quando afferma che distruggere il contratto nazionale di lavoro, base fondamentale per la contrattazione aziendale o territoriale, non e' la strada giusta da percorrere''. Con queste parole il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, commenta le considerazioni sul Job Act da parte del leader degli industriali in audizione al Senato.

''Inoltre - aggiunge il sindacalista - sul taglio del cuneo fiscale, di cui si fa un gran parlare dopo la fiducia ottenuta dal governo alla Camera e al Senato, consideriamo piu' certa come copertura l'eventuale rinuncia da parte delle imprese degli incentivi, piuttosto che le risorse provenienti dalla spending review o dall'aumento delle aliquote sulle rendite finanziarie''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale