lunedì 20 febbraio | 10:21
pubblicato il 14/ago/2014 09:43

Lavoro: Camusso, una 'messa a punto' statuto per tutelare i precari

(ASCA) - Roma, 14 ago 2014 - Sarebbe un ''gravissimo errore'' stravolgere o abbandonare lo statuto dei lavoratori mentre una sua ''messa a punto'' potrebbe essere ''una strada utile e percorribile'' per dare difese a milioni di lavoratori precari. E' quanto indica il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, in una lettera al Corriere della Sera, nella quale apprezza la posizione del presidente del consiglio Matteo Renzi di ''sgomberare il campo'' dalla discussione sull'art.18, ''agitata da una forza politica con un consenso elettorale e reale minimo, con pulsioni punitive nei confronti del mondo del lavoro e dei piu' deboli, il cui scopo e' di ottenere quella visibilita' e concretezza che manca nell'azione politica''.

La Camusso quindi sottolinea che ''l'occasione per dare modernita' alle tutele del lavoro c'e': quella di un vero Jobs Act''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia