venerdì 24 febbraio | 12:14
pubblicato il 16/mar/2012 15:52

Lavoro, Camusso: non siamo alla fine della trattativa - VideoDoc

Liberalizzare significa ritorno del libero arbitrio del datore

Lavoro, Camusso: non siamo alla fine della trattativa - VideoDoc

Firenze (askanews) - "Chi dice che bisogna liberalizzare i licenziamenti disciplinari, non sta dicendo rendiamo più coerente il rapporto tra diritti e doveri sul lavoro ma sta decidendo che il libero arbitrio torna nei rapporti tra datori di lavoro e dipendenti". E' l'accusa del segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, durante un intervento tenuto a Firenze. Questo scenario, per Camusso, non porta certo a dire che "siamo alla fine" della trattativa col governo.

Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech