domenica 04 dicembre | 15:14
pubblicato il 09/apr/2011 05:13

Lavoro/ Camusso: Manifestazioni segnale forte da precari

"Senza cambiamenti profondi, non c'è futuro per giovani"

Lavoro/ Camusso: Manifestazioni segnale forte da precari

Firenze, 9 apr. (askanews) - Le manifestazioni che si terranno oggi in varie città italiane contro il precariato sono un segno di continuità con le rivendicazioni studentesche dei mesi scorsi e una risposta al modello "insopportabile" del presidente Silvio Berlusconi. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ieri a Firenze per un convegno sul lavoro femminile. Le manifestazioni di oggi sono "un segnale forte viene dal mondo del precariato e dal mondo dei giovani - ha dichiarato- e anche lo slogan scelto, 'il nostro tempo è adesso', è un segnale che i giovani in questo Paese pensano che se non cambiano le cose profonde, per loro non c'è futuro". Così, secondo il segretario nazionale della Cgil, si erano già espressi "gli studenti nei mesi scorsi, rispetto all'università, e oggi i lavoratori precari che stanno pagando il prezzo della crisi". La manifestazione, per Camusso, è anche un segnale delle insufficienze del Governo sulla questione del lavoro giovanil: "L'unica cosa che fa il Presidente del Consiglio è sostenere che l'unico modo per realizzarsi è partecipare ai suoi festini. Questo -conclude Camusso- mi pare insopportabile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari