giovedì 23 febbraio | 08:10
pubblicato il 01/giu/2013 12:00

Lavoro/ Camusso: Accordo storico, nuove regole dopo 60 anni

Non può esserci più l'esercizio delle divisioni sindacali

Lavoro/ Camusso: Accordo storico, nuove regole dopo 60 anni

Trento, 1 giu. (askanews) - "E' un accordo storico. Erano sessant'anni che non si determinavano le regole sul voto dei lavoratori per i contratti". Lo ha detto il segretario della Cgil, Susanna Camusso conversando con i giornalisti a Trento dove si svolge il Festival dell'economia. Secondo la leader sindacale, siamo di fronte a "una stagione nuova dove non può esserci più l'esercizio delle divisioni sindacali". "Bisogna capire - ha aggiunto Camusso - come affrontare la crisi dell'occupazione. Non servono nuove leggi ma una redistribuzione del reddito. Ora ci sono dei vincoli che impegnano noi e Confindustria". Riguardo la Fiat, "voleva rompere le regole - ha detto la leader Cgil - e per questo è uscita da Confindustria, e continua a violare la legge. Spero la Fiat rifletta sulle condizioni generali", ha concluso.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech