domenica 04 dicembre | 11:19
pubblicato il 12/mar/2014 20:34

Lavoro: Camusso a Renzi, no a liberalizzazione contratti a termine

(ASCA) - Venezia, 12 mar 2014 - ''Ci e' parso di capire che nel decreto che viene fatto si introduca una ulteriore liberalizzazione dei contratti a termine senza causale, questo non mi sembra quello di cui ha bisogno il mercato del lavoro''.

Cosi' Susanna Camusso, leader della Cgil, questa sera con i giornalisti, a Mestre, commentando le misure annunciate dal premier Matteo Renzi. ''Dobbiamo cominciare a valutare il fatto positivo che la nostra rivendicazione sull'abbassamento delle tasse per i lavoratori e quindi una ripresa della domanda nel nostro Paese, e' un obiettivo che si e' raggiunto. Poi avendo ascoltato tutto il ragionamento fatto dal presidente del Consiglio sulle risorse, mi auguro che si possa fare un passo avanti per dare una risposta analoga anche ai pensionati perche' anch'essi sono gran parte della domanda di consumi del Paese''.

Secondo Camusso, ''quando si risponde alla domande alle rivendicazioni che ci sono da tempo, non si puo' che essere contenti. Faremo un esame piu' attento quando vedremo i provvedimenti''.

fdm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari