venerdì 20 gennaio | 01:08
pubblicato il 21/feb/2012 11:04

Lavoro/ Camusso a Monti: Minacciare non serve mai, serve accordo

La riforma è una materia troppo complessa

Lavoro/ Camusso a Monti: Minacciare non serve mai, serve accordo

Modena, 21 feb. (askanews) - Per la riforma del lavoro serve un "accordo con le parti sociali". Lo ha ribadito il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, che rivolgendosi al presidente del Consiglio Mario Monti intenzionato a portare in parlamento la riforma entro marzo con o senza accordo con le parti sociali, ha chiarito: "Minacciare non serve mai". "Minacciare non serve mai - ha detto Camusso, a margine di un incontro sul precariato promosso all'Università di Modena dalla Cgil -. Dopodiché noto che non è neanche una particolare novità. Il presidente del Consiglio questa cosa l'ha detta molte volte". "Noi - ha aggiunto - continuiamo ad insistere sul fatto che su una materia così complessa come l'ingresso al lavoro e come sono gli ammortizzatori è bene fare un accordo con le parti sociali".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale