giovedì 08 dicembre | 05:27
pubblicato il 04/mar/2014 13:20

Lavoro: Bonanni, no ad ammortizzatori come morfina

(ASCA) - Pordenone, 4 mar 2014 - ''A noi servono gli ammortizzatori sociali, ma un conto e' entrare nella logica di quelli per la ristrutturazione aziendale, un conto usarli come la morfina per un corpo gia' morto''. Cosi' il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, durante un incontro del sindacato, a Pordenone. ''Dare piu' garanzie all'azienda - ha continuato Bonanni - in termini di sostegno allo sviluppo e' una cosa, dare le condizioni perche' la produzione faccia sparire le sue sfasature e' un'occasione da cogliere. Ma la cassa integrazione senza modificare gli elementi relativi al costo lavoro, all'energia, alle infrastrutture e ad altri elementi - ha concluso il segretario della Cisl - significa scavarsi la fossa da soli''.

fdm/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni