lunedì 20 febbraio | 03:15
pubblicato il 18/set/2014 12:46

Lavoro: Bonanni, art. 18 e' depistaggio, si punta a scontro nel paese

(ASCA) - Roma, 18 set 2014 - "Sono convinto che l'articolo 18 e' usato come depistaggio rispetto alla discussione sui temi economici con l'obiettivo di arrivare ad uno scontro nel paese". A lanciare l'allarme e' il leader della Cisl, Raffaele Bonanni che, a margine di una conferenza stampa sulla riforma della scuola, che ha invitato tutti i parlamentari a "stare attenti ed essere responsabili: non si possono far volare asini nel paese". Secondo Bonanni bisogna "mobilitarsi e protestare per rimettere al centro la discussione sul lavoro". Anche perche' "il governo - ha aggiunto - sta facendo di tutto per intorbidire le acque con iniziative che puntano ad una divisione nel paese. Io che sono il piu' laico di tutti sull'articolo 18, non mi spiego perche' il governo non risponde alla Cisl che da tempo chiede i dati sull'articolo 18 riformato: a me risultano pochi casi di controversie e quei pochi casi sono stati risolti con la conciliazione". Infine, Bonanni ha escluso la possibilita' che gli interventi sull'articolo 18 siano stati richiesti dalla Bce o dall'Europa: "Non ho mai letto che la Bce chieda una rimozione dell'articolo 18, e' soltanto un mezzo per spaccare in due il paese". Mlp/Sar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia