mercoledì 07 dicembre | 17:41
pubblicato il 18/ott/2014 16:38

Lavoro addio, per i giovani dal 2008 persi due milioni di posti

Istat: 5,1 milioni di under35 lavorano, erano 7,2 sei anni fa

Lavoro addio, per i giovani dal 2008 persi due milioni di posti

Milano (askanews) - Lavoro addio per i giovani italiani. A certificare quella che è, purtroppo, una sensazione sempre più diffusa, arrivano i nuovi calcoli dell'Istat. Secondo l'Istituto, gli under35 che hanno un lavoro sono oggi 5,1 milioni, mentre nel 2008 erano 7,2 milioni. Il calo è dunque nettissimo: 2,1 milioni di posti di lavoro in meno, un crollo del 30% circa. Anziché arrestarsi, dunque, la caduta del lavoro giovanile continua ad accelerare, e ora ha raggiunto livelli difficilmente sostenibili, tanto a livello pratico quanto psicologico. E l'Italia si conferma, tragicamente, un Paese "nemico" dei giovani, il che vuol dire, con tutte le conseguenze, "nemico" del futuro.

Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni