domenica 26 febbraio | 23:48
pubblicato il 23/gen/2014 17:13

Lavoro: 1* monitoraggio riforma, in prima meta' 2013 rallenta caduta PIL

(ASCA) - Roma, 23 gen 2014 - ''L'adozione della riforma, nel secondo trimestre 2012, avvenne nel momento in cui si registro' la quarta diminuzione congiunturale consecutiva del PIL (-1,6%) e la terza rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente (-2,6%), in presenza di una significativa flessione della domanda interna. La fase recessiva e' proseguita nei trimestri successivi, anche se nella prima meta' del 2013 si e' osservato un rallentamento del ritmo di caduta, sia in termini tendenziali (da -3,0% del quarto trimestre 2012 al -2,2% del secondo 2013) che congiunturali (da -0,9% a -0,3%)''. Lo rileva il primo quaderno di monitoraggio della riforma del lavoro del 2012, pubblicato oggi sul sito del ministero. Il rallentamento della variazione negativa del PIL e' stato legato alla sostanziale tenuta delle esportazioni (+0,7% nel secondo trimestre), alla stazionarieta' degli investimenti e all'attenuazione del contributo negativo dei consumi privati (-0,5%), ''frenati ancora dalla debolezza del reddito disponibile e dalle condizioni del mercato del lavoro''. red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech