sabato 03 dicembre | 03:54
pubblicato il 23/gen/2014 17:13

Lavoro: 1* monitoraggio riforma, in prima meta' 2013 rallenta caduta PIL

(ASCA) - Roma, 23 gen 2014 - ''L'adozione della riforma, nel secondo trimestre 2012, avvenne nel momento in cui si registro' la quarta diminuzione congiunturale consecutiva del PIL (-1,6%) e la terza rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente (-2,6%), in presenza di una significativa flessione della domanda interna. La fase recessiva e' proseguita nei trimestri successivi, anche se nella prima meta' del 2013 si e' osservato un rallentamento del ritmo di caduta, sia in termini tendenziali (da -3,0% del quarto trimestre 2012 al -2,2% del secondo 2013) che congiunturali (da -0,9% a -0,3%)''. Lo rileva il primo quaderno di monitoraggio della riforma del lavoro del 2012, pubblicato oggi sul sito del ministero. Il rallentamento della variazione negativa del PIL e' stato legato alla sostanziale tenuta delle esportazioni (+0,7% nel secondo trimestre), alla stazionarieta' degli investimenti e all'attenuazione del contributo negativo dei consumi privati (-0,5%), ''frenati ancora dalla debolezza del reddito disponibile e dalle condizioni del mercato del lavoro''. red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari