domenica 04 dicembre | 00:47
pubblicato il 18/feb/2013 19:39

Landini: Monti ha lincenziato più di Berlusconi - VideoDoc

Nuovo governo deve ripensare le riforme fatte

Landini: Monti ha lincenziato più di Berlusconi - VideoDoc

Roma (askanews) - La riforma del mercato del lavoro "non ha creato un posto di lavoro in più. Anzi, la modifica all'articolo 18 sta producendo licenziamenti che prima non esistevano". Lo ha detto il leader della Fiom-Cgil, Maurizio Landini, secondo cui aver mantenuto 46 diverse tipologie di lavoro non ha certo affrontato il tema. La precarietà è uno dei mali di questa situazione, non è una delle strade per uscire da questa crisi. Monti, e Montezemolo che oggi lo sostiene, nell'anno che è stato al governo non ha creato un posto di lavoro in più e ha continuato a fare peggio di quello che aveva fatto prima Berlusconi".

Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari