martedì 06 dicembre | 07:09
pubblicato il 18/mar/2016 19:21

La dieta Eni con mini-greggio, dismissioni e taglio investimenti

In Piano al 2019 vendite per 7 mld ma conferma dividendo nel 2016

La dieta Eni con mini-greggio, dismissioni e taglio investimenti

Londra, 18 mar. (askanews) - Eni si mette a dieta ferrea per far fronte al mini-greggio. Nel nuovo piano strategico 2016-2019 il gruppo guidato da Claudio Descalzi, che nella presentazione si è servito non solo delle consuete slide ma anche di video, ha annunciato un taglio degli investimenti del 21% a 37 miliardi, in ulteriore calo rispetto al taglio del 17% della strategy precedente e un nuovo piano di dismissioni per 7 miliardi di cui l'80% sarà realizzato nei prossimi 2 anni. Tra queste la vendita di Versalis a fine 2016, e quote nelle nuove scoperte, dunque Zhor di cui Eni ha il 100% e il Mozambico con il 50% dell'area 4.

Descalzi ha però confermato il dividendo per il 2016 pari a 80 centesimi ad azione pagati tutti cash. Una cedola "sostenibile" ha spiegato l'ad e "base" per eventuali graduali aumenti, possibile grazie ai risparmi ma soprattutto alle dismissioni. Queste potrebbero anche aumentare rispetto al piano con l'aggiunta di quote della divisione Gas and Power e di quote di Saipem dopo il 12,5% venduto al Fondo strategico italiano. La Borsa ha apprezzato il piano e il titolo Eni ha chiuso a +0,88% a fronte di un indice Ftse-Mib che ha terminato le contrattazioni sulla parità.

La trasformazione di Eni, che come ha detto Descalzi "sta iniziando un nuovo ciclo", la porta a concentrarsi sull'oil and gas, prevede anche un pesante taglio di costi: 6 miliardi tra tagli ai contratti in essere e riduzioni per 2,5 miliardi in spese amministrative e generali. L'obiettivo è creare un Eni "in grado di affrontare un periodo di prezzi bassi del petrolio continuando a creare valore", con un greggio che oscilla tra i 36 e i 42 dollari. Del resto il break even dei nuovi progetti è stato fissato a 27 dollari al barile dai precedenti 45: dunque Eni nell'estrarre greggio non perderebbe denaro se il greggio arrivasse anche a toccare quota 27 dollari.

La copertura del piano di investimenti nel 2016 è fissata con il Brent a 50 dollari rispetto ai 63 usd del piano precedente. E a 60 dollari per il 2017 compresa la copertura del dividendo. La produzione è prevista in crescita di oltre il 3% annuo per un cumulato del 13%: Eni stima nuove scoperte per 1,6 miliardi di barili al costo di 2,3 dollari al barile.

Tra le dismissioni anche Versalis "non è strategica nella compagnia che Eni vuole essere". Descalzi ha ricordato che Versalis è migliorata ma Eni ha "perso 7 miliardi" nell'azienda della chimica per la quale è stata selezionata, non da Eni ma per aver partecipato a una due diligence, Sk Capital con cui si dovrebbe chiudere "a fine 2016". Nessuna novità invece né sul fronte libico che "resta un paese strategico" dove Eni produce 250mila barili a giorno e ha un grande potenziale sulle riserve", né per l'Iran dove Eni non sta discutendo di nuovi contratti in attesa che siano presentate dal governo le nuove formule contrattuali.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari