lunedì 23 gennaio | 01:20
pubblicato il 06/giu/2014 13:11

La crisi non è uguale dappertutto: al Sud calo del Pil doppio

I dati Istat per il 2013 raccontano un'Italia spaccata in due

La crisi non è uguale dappertutto: al Sud calo del Pil doppio

Milano (askanews) - La crisi non è uguale dappertutto: nel Sud-Italia nel 2013 il Pil è crollato del doppio rispetto al resto del Paese, e lo stesso è accaduto per la disoccupazione. E' quanto emerge dagli ultimi dati diffusi dall'Istat.Se il Prodotto interno lordo nella media nazionale è sceso dell 1,9%, nel Nord-ovest ha fatto registrare un decremento di solo lo 0,6%; nel Mezzogiorno invece è crollato del 4%.Per quanto riguarda l'occupazione al Sud lo scorso anno si è registrato una diminuzione del 4,5%; e nel Nord-ovest solo dello 0,3%. E se si guarda ad un confronto relativo alle attività produttive le disparità territoriali sono ancora maggiori: nell'industria il calo dell'occupazione è a livelli drammatici nel Mezzogiorno a -7,7%, mentre decisamente più contenuto nelle regioni del Centro a -0,7%.Nelle regioni del Nord la riduzione di occupazione nell'industria è stata pari al 3,5% nel Nord-est, e a -2,9% nel Nord-Ovest.Insomma quella che viene rimodellata dalla crisi appare sempre più un'Italia spaccata in due.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4