lunedì 23 gennaio | 07:50
pubblicato il 03/ago/2013 16:44

La crisi fa crollare i consumi delle famiglie: -3.660 euro

Confindustria: cinque anni di stretta alle spese in Italia

La crisi fa crollare i consumi delle famiglie: -3.660 euro

Milano (askanews) - In cinque anni le famiglie italiane hanno dovuto tagliare la spesa media annua di oltre 3.600 euro, a causa della crisi che ha costretto a ridurre i consumi. E' questa la fotografia di medio periodo scattata da Confindustria per gli anni 2007-2012. Una austerità che è stata resa ancora più obbligata dalla nuova recessione che ha colpito il nostro Paese nella seconda parte del 2011 e ha limitato ulteriormente le possibilità di spese degli italiani. Secondo il Centro studi di Confindustria questa "spending review" è stata innescata da alcune "determinanti oggettive", tra le quali l'aumento della disoccupazione e, contemporaneamente, della pressione fiscale. I minori consumi, poi, hanno riguardato in primis la quantità e le spese ritenute superflue, ma inevitabilmente hanno toccato anche la qualità degli acquisti. E la conseguenza è l'ulteriore difficoltà per sempre più famiglie in Italia.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4