lunedì 20 febbraio | 08:23
pubblicato il 19/feb/2014 17:46

La Corte dei Conti boccia la legge di stabilità

Non garantisce solido rientro del disavanzo pubblico

La Corte dei Conti boccia la legge di stabilità

Roma (askanews) - La Legge di stabilità non stimola l'economia e riporta la spesa corrente su un percorso di crescita. Inoltre non sembra in grado di garantire "un solido e rassicurante profilo di rientro del disavanzo pubblico". questo il severo giudizio sulla legge di stabilità della Corte dei conti che sottolinea come questa "non sembra in grado di incidere in misura significativa sulle prospettive di crescita né di garantire un solido e rassicurante profilo del rientro del disavanzo pubblico". Inoltre il crescente ricorso a misure di spesa "con copertura affidata ad anticipazione di entrate future" può spostare gli attuali squilibri sugli esercizi a venire senza riuscire a coglierne oggi gli effetti positivi".Dunque, "si fa concreta l'eventualità di mancare gli obiettivi: le prospettive di crescita dell'eocnomia rimangono ancora troppo basse e l'equilibrio dei bilanci resta ancora troppo precario".

Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia