sabato 03 dicembre | 20:51
pubblicato il 19/gen/2015 08:17

La Consob cinese sospende tre broker e la borsa precita (-8%)

Sono tra i più grandi operatori del paese

La Consob cinese sospende tre broker e la borsa precita (-8%)

Roma, 19 gen. (askanews) - Tonfo alla borsa di Shanghai. L'indice principale termina gli scambi con uno scivolone del 7,76% arretrando a 3.114 punti. Lo tsunami sull'azionario è stato provocato dalla decisione della China securities regulatory Commission di sospendere tre dei principali broker del paese per presunte violazioni sul margin trading, una pratica che ha favorito il forte rialzo delle quotazioni dei titoli finanziari.

Le autorità cinesi hanno sospeso per tre mesi Cetic Securities, il principale broker cinese per valore di borsa, Haitong Securities e Guotai Junan Securities.

Negli ultimi sei mesi la borsa di Shanghai ha realizzato un rialzo del 60% e secondo alcuni analisti la decisione delle autorità di controllo dei mercati è anche legata ai timori della rapida crescita dei corsi azionari del comparto finanziario.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari