domenica 26 febbraio | 09:22
pubblicato il 14/ott/2015 10:01

La Cina deprime i listini europei, Francoforte -1,10%

Investitori preoccupati da frenata prezzi in Cina

La Cina deprime i listini europei, Francoforte -1,10%

Roma, 14 ott. (askanews) - La Cina continua a deprimere i mercati azionari del vecchio continente. Borse europee deboli in avvio di seduta sulla scia delle chiusure in calo in Asia. Ad alimentare le vendite il nuovo dato che arriva dalla Cina con la brusca frenata dell'inflazione a settembre all'1,6% su base annua rispetto al 2% di agosto. Un segnale evidente del rallentamento dei consumi.

Scorrendo i listini europei maglia nera Francoforte con il Dax che lascia sul terreno l'1,10%. Ancora sotto pressione i titoli energetici come Rwe e E.On sui maxi accantonamenti per lo stop al nucleare in Germania.

A Parigi l'indice Cac-40 cede lo 0,95% mentre a Londra il Ftse 100 arretra dello 0,77%. Male anche Madrid con l'Ibex 35 in calo dello 0,97%. Limita i danni kl'azionario di Atene con una flessione dello 0,29%.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech