lunedì 27 febbraio | 01:30
pubblicato il 24/giu/2016 17:45

La Brexit manda a picco Piazza Affari, Ftse Mib -12,48%

Crollo storico per Milano. Tracollo banche: Unicredit -23,79%

La Brexit manda a picco Piazza Affari, Ftse Mib -12,48%

Milano, 24 giu. (askanews) - Crollo storico per Piazza Affari dopo la vittoria della Brexit che porterà la Gran Bretagna fuori dall'Unione europea. L'indice principale Ftse Mib ha chiuso la seduta con una flessione monstre del 12,48% scivolando a 15.723 punti. Superato di gran lunga il record (negativo) che si era visto il 6 ottobre 2008 quando perse l'8,24%, in piena fase del post-crac di Lehman Brothers.

Tracollo infinito per i titoli bancari: Bper ha lasciato sul terreno il 24,61%, Bpm il 24,28%, Unicredit il 23,79%, Banco Popolare il 23,3%, Intesa Sanpaolo il 22,94%, Mediobanca il 21,22%, Ubi il 20,69%. Ma è una debacle per chiunque: Mediaset ha perso il 17,17%, Generali il 16,77%, Telecom il 16,62%.

Nessun titolo del paniere principale ha chiuso in territorio positivo: solo Italcementi (-0,66%) ha retto all'onda d'urto della Brexit .

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech