martedì 17 gennaio | 18:38
pubblicato il 29/giu/2016 18:26

La Borsa di Londra ha già recuperato le perdite post voto Brexit

Ma non così le grandi banche Gb, né tantomeno la sterlina

La Borsa di Londra ha già recuperato le perdite post voto Brexit

Roma, 29 giu. (askanews) - Con una netta accelerazione sul finale di seduta, che ha visto l'indice Ftse 100 sigliare gli scambi ad un vigoroso più 3,58 per cento, la Borsa di Londra ha cancellato le perdite pur marcate subito a seguito del voto a favore della Brexit. L'indice di riferimento si è infatti attestato a 6.360,06 punti, laddove giovedì 23 giugno, il giorno del referendum, aveva chiuso a quota 6.338,10 punti, peraltro in moderato rialzo a causa dell'aspettativa, rivelatasi clamorosamente infondata, di una prevalenza dei voti per restare nell'Ue.

Nella successiva seduta, il venerdì nero post Brexit e poi lunedì, la Borsa londinese ha accusato marcati ribassi, anche se meno acuti di quelli registrati in altre piazze europee (come Milano e Madrid) fino a chiudere a 5.982,20 punti lunedì. Da allora ha recuperato quasi il 6,5 per cento.

La performance borsistica di Londra va inquadrata anche nella dinamica dei cambi valutari, con la sterlina che ha accusato pesantissimi ribassi finendo ai minimi da oltre 30 anni sul dollaro. L'azionario Gb è denominato in sterline quindi l'andamento dei cambi è un fattore da tenere presente.

Nelle ultime due sedute il British pound ha a sua volta segnato un parziale recupero, riportandosi brevemente oggi fin sopra quota 1,35 dollari. Ma in questo caso il collasso seguito al voto pro Brexit non è stato superato: quando si sperava ancora nel "Remain" la sterlina era infatti salita fin sopra 1,50 dollari.

Peraltro i titoli più pesantemente colpiti dalle vendite, i grandi gruppi bancari, restano lontani nonostante i recuperi rispetto ai valori precedenti al voto pro Brexit. Barclays a 137,95 pence, mentre aveva chiuso sfiorando quota 187 il 23 giugno, Rbs ha chiuso a 180 pence a fronte dei 250 del 23 giugno.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa