domenica 11 dicembre | 03:14
pubblicato il 14/apr/2014 18:55

L'Ilva avvelena Taranto, la Commissione Ue prepara nuova lettera

Mercoledì probabile missiva al governo italiano

L'Ilva avvelena Taranto, la Commissione Ue prepara nuova lettera

Bruxelles, 14 apr. (askanews) - L'Ilva continua ad avvelenare Taranto, il governo ha prorogato le scadenze che l'azienda non ha rispettato per mettersi in regola con le prescrizioni obbligatorie dell'Aia (l'autorizzazione ambientale integrata), e la Commissione europea si prepara a intervenire ancora, mercoledì prossimo, con una nuova lettera di messa in mora all'Italia, secondo quanto hanno riferito diverse fonti a Bruxelles.Secondo le fonti, la Commissione, che aveva già mandato una lettera di messa in mora all'Italia a fine settembre per chiedendo spiegazioni a fronte di una possibile infrazione della direttiva Ippc ("Industrial Pollution Prevention and Control"), potrebbe ora estendere il caso ad altre normative Ue, inviando al governo una lettera complementare di messa in mora, senza tuttavia passare ancora al secondo stadio della procedura, il "parere motivato", che prelude al ricorso in Corte di Giustizia in caso di risposta non soddisfacente.(immagini Manna/Peacelink)

Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina