giovedì 23 febbraio | 17:43
pubblicato il 16/mag/2016 15:43

L'energia di Enel al 99esimo Giro d'Italia

L'italiano Brambilla conserva la maglia rosa per un secondo

L'energia di Enel al 99esimo Giro d'Italia

Roma, (askanews) - Un Giro d'Italia pieno di energia in Toscana. La manifestazione ciclistica, nel weekend del 14 e 15 maggio, è passata per Arezzo e il Chianti, e la maglia rosa proprio ad Arezzo è riuscita a conservarla Gianluca Brambilla dell'Etix - Quick Step, per un solo secondo.

Una maglia rosa che l'italiano ha confermato dopo la cronometro individuale del Chianti, su un percorso che ha attraversato le più belle colline della Toscana e che rappresenta la prima maglia rosa italiana della corsa nella speranza che Vincenzo Nibali arrivi al successo.

Quest'anno, nella 99esima edizione del Giro, con i corridori c'è anche lo sponsor ufficiale Enel, ogni giorno al villaggio di partenza e di arrivo, con stand, eventi, ospiti, balli, mostre e giochi per i tifosi.

Il Giro prosegue per le prossime tappe verso Sestola, Modena e Asolo, fino alla tappa conclusiva con arrivo il 29 maggio a Torino.

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech