domenica 04 dicembre | 21:42
pubblicato il 28/apr/2016 14:50

L'Authority richiama la Rai per intervista Vespa a figlio Riina

Censurabile unilateralità, nessun rispetto parenti vittime

L'Authority richiama la Rai per intervista Vespa a figlio Riina

Roma, 28 apr. (askanews) - L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni rivolge un "fermo richiamo" alla Rai per l'intervista di Bruno Vespa al figlio di Riina.

In un documento dell'Authority si legge che "la censurabile unilateralità di molte fasi dell'intervista, condotta senza un adeguato contraddittorio, e con le reticenze e omissioni dell'intervistato lasciate senza sostanziali repliche idonee a fornire al telespettatore una rappresentazione veritiera e completa, hanno pregiudicato in particolare la completezza delle informazioni in ordine ai fatti di cronaca oggetto di narrazione e alle conseguenze che ne sono scaturite in ambito giudiziario, nonché posto oggettivamente in secondo piano quel valore irrinunciabile che è il rispetto della sensibilità degli spettatori, e primo tra tutti dei parenti delle vittime di mafia".

L'Agcom ha invitato la Rai, pertanto, "ad adeguarsi per il futuro, in modo rigoroso" all'indirizzo interpretativo fornito.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari