domenica 04 dicembre | 07:48
pubblicato il 18/nov/2015 16:23

Juncker: su spese anti terrorismo trattamento straordinario

Non vanno considerate come le spese ordinarie

Juncker: su spese anti terrorismo trattamento straordinario

Roma, 18 nov. (askanews) - Le spese che la Francia o altri Paesi dell'Ue dovranno sopportare per far fronte al terrorismo "sono straordinarie" e in quanto tali devono trovare un trattamento "straordinario" da parte dell'Ue nell'ambito del Patto di stabilità e di crescita. Lo ha affermato il presidente della commissione europea, Jean-Claude Juncker durante un incontro con i cittadini a Bruxelles. "Considero che i mezzi supplementari debbano non debbano avere lo stesso trattamento, nel Patto di stabilità, che ci sta per le spese ordinarie. A spese straordinarie risposta straordinaria".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari