martedì 21 febbraio | 04:51
pubblicato il 03/lug/2015 13:18

Juncker: con un "no" greci indebolirebbero loro posizione

A referendum di domenica su negoziati con Eurozona e Fmi

Juncker: con un "no" greci indebolirebbero loro posizione

Bruxelles, 3 lug. (askanews) - "Se i greci voteranno no, la posizione greca ne sarà drammaticamente indebolita". Lo ha ripetuto per quattro volte, rispondendo a quattro diverse domande, il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, durante la conferenza stampa tenuta a Lussemburgo insieme al premier del Granducato, Xavier Bettel, in occasione dell'inizio della presidenza di turno semestrale lussemburghese del Consiglio Ue.

A una giornalista che chiedeva se in caso di vittoria del "sì" i negoziati tra l'Eurozona e la Grecia sul programma di assistenza finanziaria ad Atene saranno più facili, Juncker ha risposto: "Il programma per la Grecia è terminato, non ci sono altri programmi in corso, con una vittoria del 'no' i greci farebbero tutto tranne rafforzare la propria posizione, ma perfino in caso di vittoria del 'sì' dovremo affrontare dei negoziati difficili".

(Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia