sabato 21 gennaio | 14:21
pubblicato il 09/ott/2014 18:20

Jobs Act, Draghi: non provocherà licenziamenti di massa in Italia

Se i governi non fanno la cosa giusta spariranno

Jobs Act, Draghi: non provocherà licenziamenti di massa in Italia

Roma, 9 ott. (askanews) - La riforma del mercato del lavoro "non causerà licenziamenti di massa" e "non vedo pericoli in Italia", ha affermato il presidente della Bce Mario Draghi. La penisola "è stata in recessione così a lungo che le imprese che volevano licenziare lo hanno già fatto". Tra le altre cose, Draghi ha affermato anche che se nella situazione attuale di difficoltà economiche e alta disoccupazione i governi dell'area euro "non fanno la cosa giusta, spariranno per sempre dalla scena politica" ma, ha aggiunto, "sono molto ottimista sulla loro capacità di risposta oggi, molto di più di quanto lo fossi nel 2002". Int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bankitalia
Bankitalia: inflazione risale a 1,3% nel 2017, rischi da salari
Bankitalia
Bankitalia: crescita prosegue, Pil 2017 a +0,9% e 2018 a +1,1%
Bankitalia
Bankitalia: disoccupazione resta elevata, calo solo graduale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4