martedì 28 febbraio | 17:39
pubblicato il 09/ott/2014 18:20

Jobs Act, Draghi: non provocherà licenziamenti di massa in Italia

Se i governi non fanno la cosa giusta spariranno

Jobs Act, Draghi: non provocherà licenziamenti di massa in Italia

Roma, 9 ott. (askanews) - La riforma del mercato del lavoro "non causerà licenziamenti di massa" e "non vedo pericoli in Italia", ha affermato il presidente della Bce Mario Draghi. La penisola "è stata in recessione così a lungo che le imprese che volevano licenziare lo hanno già fatto". Tra le altre cose, Draghi ha affermato anche che se nella situazione attuale di difficoltà economiche e alta disoccupazione i governi dell'area euro "non fanno la cosa giusta, spariranno per sempre dalla scena politica" ma, ha aggiunto, "sono molto ottimista sulla loro capacità di risposta oggi, molto di più di quanto lo fossi nel 2002". Int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Welfare
Inps: al via nuovo piano assistenza per 30mila non autosufficienti
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Inflazione
L'inflazione accelera, a febbraio all'1,5% ai massimi da 4 anni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech