mercoledì 22 febbraio | 15:33
pubblicato il 30/mag/2015 19:52

Jobs act, Camusso: la priorità è rinnovo dei contratti nazionali

Per il resto "ci sono molte idee e molta confusione"

Jobs act, Camusso: la priorità è rinnovo dei contratti nazionali

Bologna, 30 mag. (askanews) - La priorità per Cgil è quella di continuare a battersi per il rinnovo dei contratti nazionali. Per il resto "ci sono molte idee e molta confusione". Lo ha detto il segretario generale, Susanna Camusso, alla vigilia della presentazione in consiglio dei ministri dei decreti attuativi del Jobs act.

"Vedo che ci sono molte idee e molta confusione - ha detto Camusso ai cronisti a margine della festa della Cgil a Bologna -. Il 2015 è l'anno del rinnovo dei contratti nazionali, si stanno preparando le piattaforme e credo che la priorità è che continuino i rinnovi contrattuali e si diano risposte salariali ai lavoratori che sono impoveriti in questo lungo periodo". Tra l'altro "continuiamo a dire che il blocco dei contratti dei lavoratori pubblici deve cessare".

Per il segretario della Cgil "ci sono due elementi" necessari "per arrivare ad un grande cambiamento". Il primo "è il numero dei contratti nazionali: la stessa Confindustria che evita accuratamente questo argomento ne prima alcune decine; potrebbe cominciare intanto a riorganizzare il fatto che ne basterebbero qualche unità". Il secondo, invece, è quello "di costruire distinzioni contrattuali tra le piccole e le grandi imprese, bisogna discutere ed individuare un sistema di applicazione dell'art. 46 della Costituzione, quindi di forme di co-determinazione, che determinerebbero un significato della contrattazione di secondo livello che non sia semplicemente quella di ridurre salari perché supera il contratto nazionale di lavoro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%