domenica 26 febbraio | 02:20
pubblicato il 27/set/2013 16:36

Iva: Up, irresponsabile aumentare ancora accise su carburanti

(ASCA) - Roma, 27 set - ''E' ormai evidente a tutti che Il bancomat dei carburanti si e' rotto e sarebbe assolutamente irresponsabile aumentare ancora le accise sui carburanti creando nuove spinte recessive''. E' quanto afferma il presidente dell'Unione Petrolifera, Alessandro Gilotti, in merito alle ipotesi di un nuovo aumento delle accise allo studio del Governo per evitare l'aumento di un punto dell'Iva che dovrebbe scattare dal 1 ottobre.

''Comprendiamo le esigenze di bilancio dello Stato - prosegue Gilotti - ma l'unica strada e' quella di una riduzione della spesa pubblica e non quella, ormai palesemente inefficace, dell'aumento delle accise che avrebbe effetti negativi non solo sui consumatori alle prese con un carico fiscale ormai fuori controllo, ma anche sull'industria della raffinazione da tempo in crisi e l'Erario che nei primi otto mesi dell'anno ha gia' perso 870 milioni di euro per i minori consumi''.

''Tutto cio' - conclude Gilotti - non farebbe altro che allontanarci ancora di piu' dall'Europa tenuto conto che la differenza di prezzo con gli altri paesi europei e' quasi interamente addebitabile alle tasse, visto che il prezzo industriale e' sostanzialmente in linea con la media Ue''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech