domenica 04 dicembre | 19:43
pubblicato il 29/ago/2013 15:34

Iva: Confcommercio, evitare battaglie di parte

(ASCA) - Roma, 29 ago - ''I timidi e flebili segnali di ripresa che ancora non hanno prodotto effetti sui consumi vanno certamente incoraggiati con politiche di sostegno alla domanda interna che - per consumi ed investimenti - rappresenta l'80% del Pil''. LO afferma la Confcommercio in una nota aggiungendo che ''e' evidente, dunque, che, dopo aver abolito l'Imu sulla prima casa, e' ora necessario trovare le risorse per archiviare definitivamente l'aumento dell'Iva che sarebbe esiziale per imprese e famiglie''. ''Ecco perche' Confcommercio chiede alla politica tutta e al governo di evitare battaglie di parte - conclude la nota - e trovare le risorse indispensabili al superamento definitivo dell'aumento dell'aliquota dal 21 al 22%''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari