lunedì 27 febbraio | 12:57
pubblicato il 29/ago/2013 15:34

Iva: Confcommercio, evitare battaglie di parte

(ASCA) - Roma, 29 ago - ''I timidi e flebili segnali di ripresa che ancora non hanno prodotto effetti sui consumi vanno certamente incoraggiati con politiche di sostegno alla domanda interna che - per consumi ed investimenti - rappresenta l'80% del Pil''. LO afferma la Confcommercio in una nota aggiungendo che ''e' evidente, dunque, che, dopo aver abolito l'Imu sulla prima casa, e' ora necessario trovare le risorse per archiviare definitivamente l'aumento dell'Iva che sarebbe esiziale per imprese e famiglie''. ''Ecco perche' Confcommercio chiede alla politica tutta e al governo di evitare battaglie di parte - conclude la nota - e trovare le risorse indispensabili al superamento definitivo dell'aumento dell'aliquota dal 21 al 22%''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech