domenica 26 febbraio | 05:10
pubblicato il 27/giu/2013 18:20

Iva: Confartigianato, rinvio non si finanzi con aumento tasse a imprese

(ASCA) - Roma, 27 giu - ''Il rinvio dell'aumento dell'Iva non puo' essere finanziato con aumenti di pressione fiscale a carico delle imprese: siamo gia' ai massimi storici con una tassazione che nel 2013 tocca il 53,4% del Pil''. E' la posizione espressa dal Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti. ''In questa difficile fase di crisi economica - sottolinea il Presidente Merletti - gli imprenditori non potrebbero sopportare ulteriori incrementi di tassazione derivanti dagli anticipi di Irpef, Ires, e Irap. E' necessario, invece, che il Governo e il Parlamento si impegnino soprattutto sul fronte della riduzione di sprechi e spesa pubblica improduttiva per reperire le risorse necessarie a diminuire il carico fiscale sulle aziende e a rilanciare investimenti e occupazione''. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech