mercoledì 07 dicembre | 21:25
pubblicato il 27/giu/2013 18:20

Iva: Confartigianato, rinvio non si finanzi con aumento tasse a imprese

(ASCA) - Roma, 27 giu - ''Il rinvio dell'aumento dell'Iva non puo' essere finanziato con aumenti di pressione fiscale a carico delle imprese: siamo gia' ai massimi storici con una tassazione che nel 2013 tocca il 53,4% del Pil''. E' la posizione espressa dal Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti. ''In questa difficile fase di crisi economica - sottolinea il Presidente Merletti - gli imprenditori non potrebbero sopportare ulteriori incrementi di tassazione derivanti dagli anticipi di Irpef, Ires, e Irap. E' necessario, invece, che il Governo e il Parlamento si impegnino soprattutto sul fronte della riduzione di sprechi e spesa pubblica improduttiva per reperire le risorse necessarie a diminuire il carico fiscale sulle aziende e a rilanciare investimenti e occupazione''. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni