domenica 11 dicembre | 13:18
pubblicato il 27/set/2013 12:00

Iva/ Aumento slitta a gennaio ma più tasse su benzina e sigarette

Bozza: incrementano acconti Ires e Irap

Iva/ Aumento slitta a gennaio ma più tasse su benzina e sigarette

Roma, 27 set. (askanews) - L'aumento dell'aliquota Iva dal 21 al 22% previsto dal primo ottobre viene rinviato al primo gennaio. Per finanziare il rinvio, il cui costo è quantificato in 1,059 miliardi per il 2013, vengono aumentate le accise sui tabacchi (dal 17,36 al 18,03%). Più cara anche la benzina con accise più care di 20 euro per mille litri (2 centesimi di euro a litro). E' quanto prevede la bozza del decreto che dovrebbe essere esaminata questa sera dal Consiglio dei ministri. Nel provvedimento, inoltre, viene rifinanziata la Cig in deroga per il 2013 con altri 330 milioni. A copertura del provvedimento vengono anche aumentate per il 2013 le percentuali degli acconti Ires (dal 101 al 103%) e Irap (la percentuale degli acconti è in funzione della percentuale che il contrbuente utilizza ai fini delle imposte dirette).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina