domenica 19 febbraio | 15:31
pubblicato il 13/mar/2012 12:31

Italiani in crisi, ma nel 2011 spesi 80 mld di euro in giochi

La gente non rinuncia ai giochi d'azzardo, al lotto e al bingo

Italiani in crisi, ma nel 2011 spesi 80 mld di euro in giochi

Roma, (askanews) - Tempi duri per le tasche degli italiani, che tuttavia non rinunciano al gioco d'azzardo, alle slot machine, al bingo, al lotto. I numeri sono da capogiro: nel 2011 infatti sono stati spesi 80 miliardi di euro nel settore, 20 miliardi in più rispetto al 2010. Una cifra record che ha fatto balzare l'Italia in cima alla classifica dei Paese dove si gioca di più, dopo gli Stati Uniti.Massimo Ruta è proprietario della sala da giochi "Bingo Re", una delle più grandi di Roma."E' stato uno degli anni migliori. La crisi è sicuramente un evento che mette molti clienti in una situazione probabilmente poco agevole, però il gioco è connaturato con l'uomo".Carlo, tabaccaio di Roma, conferma questa tendenza crescente al gioco: "Chi spende spende solo per i giochi. Giocano 200-300 euro poi vincono 100 euro e dicono: ah, ho vinto. In realtà non hai vinto, hai perso 200".E pensare che a fronte delle migliaia di euro giocate c'è poi un'altra triste realtà, quella della disoccupazione giovanile, dove un ragazzo su 3 è senza lavoro.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia