mercoledì 18 gennaio | 23:17
pubblicato il 05/ago/2014 15:23

Italia Lavoro: 80% centri per l'impego presenti dove non servono

Reboani: ogni ipotesi di riforma parta da squilibri territoriali (ASCA) - Roma, 5 ago 2014 - "L'80% dei centri per l'impiego aperti dove meno servono". Lo ha sottolineato il presidente di Italia Lavoro, Paolo Reboani, nell'ambito di un'audizione presso la commissione Lavoro della Camera dei deputati, sulla gestione dei servizi per il mercato del lavoro e sul ruolo degli operatori pubblici e privati.

"Sui 556 centri per l'impiego attivi sul territorio nazionale soltanto 106 hanno un bacino di utenti in eta' di lavoro superiori a 100 mila unita', soglia minima prevista", ha spiegato Reboani per il quale "il fatto che l'80% degli sportelli risulti attivo laddove meno se ne ravvisi l'utilita' fotografa in modo chiaro una situazione di palese squilibrio territoriale, e cosi' la pressione esercitata sul singolo centro per l'impiego dalla platea dei cittadini richiedenti servizi, e' molto diversa da regione a regione". "Ogni ipotesi di riforma del sistema - ha aggiunto Reboani - non puo' prescindere dalla revisione di questo particolare aspetto relativo alla eterogeneita' dell'organizzazione dei servizi, come non puo' assolutamente trascurare la questione che si ricollega sempre al decentramento gestionale in capo alle Regioni e cioe' il processo di autorizzazione e accreditamento degli operatori privati".

A 30 giugno 2014 i soggetti autorizzati alla somministrazione e all'intermediazione sono complessivamente 1.653, di cui 76 agenzie di somministrazione, 6 agenzie di somministrazione specialista e 13 agenzie di intermediazione. Appartengono a questo elenco, inoltre, 80 enti di formazione, 978 istituti di scuola secondaria di secondo grado e 80 universita', di cui 66 pubbliche e 20 private.

Red/Rbr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina