martedì 24 gennaio | 21:12
pubblicato il 11/dic/2015 12:01

Italia e italiani sono diventati più poveri della media europea

Nel 2014 sia in termini di consumi che di Pil procapite

Italia e italiani sono diventati più poveri della media europea

Roma, 11 dic. (askanews) - L'Italia e gli italiani stanno diventando più poveri della media in Europa. Anzi, è già una realtà secondo un rapporto sui livelli dei consumi procapite pubblicato da Eurostat, che ha esaminato a parità di potere di acquisto (ovvero correggendo i dati dalle eventuali distorsioni dei cambi valutari) sia la ricchezza lorda, misurata dal Pil, sia i consumi effettivi individuali (Actual individual consumption) nei 28 Paesi dell'Unione.

La seconda voce, spiega l'ente di statistica comunitario, rappresenta una cartina di tornasole del benessere delle famiglie. Ebbene, fatta 100 la media europea, l'Italia si ritrova con un valore inferiore sia per quanto riguarda il Pil procapite, 96 per cento, sia per quanto attiene ai consumi individuali, 98 per cento.

Il tutto nella fotografia statistica del 2014. Ma dallo studio emerge che il declino italiano a valori inferiori alla media è uno sviluppo proprio degli ultimissimi anni, perché nel 2012 i consumi effettivi individuali procapite erano al 103 per cento, ossia appena superiori alle media europea, e il Pil procapite al 101 per cento.

In pratica, l'Italia è uscita dalla crisi di questi anni ritrovandosi più povera della media europea, dove si registrano marcate divergenze.

In cima alla classifica, i più ricchi in assoluto dell'Ue sono i lussemburghesi, i concittadini del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker vantano consumi individuali procapite al 141 per cento della media e un Pil procapite ad un inarrivabile 266 per cento. Seguono i tedeschi, rispettivamente con 123 per cento sui consumi e 124 per cento sul Pil, e gli austriaci con 122 per cento e 130 per cento. La Francia si piazza nona con 111 per cento sui consumi e 123 per cento sul Pil, l'Italia è undicesima.

All'opposto i meno ricchi d'Europa sono i cittadini della Bulgaria, con consumi effettivi procapite pari ad esattamente la metà della media, 51 per cento, e un Pil procapite perfino sotto la metà, 47 per cento. Penultimi i romeni con 57 e 55 per cento e terz'ultimi i croati con 60 e 59 per cento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Generali
Generali, il mercato scommette sulla scalata di Intesa Sanpaolo
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4