lunedì 05 dicembre | 20:06
pubblicato il 20/mar/2014 16:40

Italia-Africa: Confindustria e governo puntano sul Mozambico

(ASCA) - Roma, 20 mar 2014 - Presentare nuovi modi per accedere ai mercati africani e mostrare le molteplici opportunita' d'affari che possono cogliervi le imprese italiane. Questi i temi del Business Forum Italia-Africa e della Country Presentation del Mozambico, ospitati oggi da Confindustria e a cui hanno assistito oltre 200 partecipanti tra aziende, associazioni, banche e istituzioni. Presenti, tra gli altri, Paolo Zegna, Presidente del Comitato Tecnico per l'internazionalizzazione di Confindustria, Carlo Calenda, Vice Ministro per lo Sviluppo Economico, ed i vertici del Ministero degli Esteri, dell'ICE e delle principali istituzioni operanti nei mercati africani.

Ospite d'onore il Ministro dell'Industria e Commercio del Mozambico, Armando Inroga. Nel corso della giornata, il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi ha firmato un memorandum d'intesa tra Confindustria e CPI (Centro di Promozione degli Investimenti Mozambico), CTA (Confederazione delle imprese mozambicane), IPEME (Istituto PMI mozambicano) e IGEPE (Istituto per la Gestione delle Partecipazioni dello Stato) con l'obiettivo di dare il via a iniziative sistemiche tra Italia e Mozambico per sviluppare il settore dell'agroindustria attraverso progetti interfiliera.

Tali progetti - si legge in una nota - intendono contribuire alla riduzione della poverta' nelle aree meno sviluppate del Mozambico, creando occupazione, trasferendo know how, utilizzando fornitori locali ed incoraggiando relazioni di business durature e sostenibili con partner mozambicani. ''In Africa e' in corso un enorme processo di sviluppo e diversificazione economica - ha affermato il Vice Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda - con previsioni di crescita dei consumi che gia' oggi impongono alle nostre imprese di posizionarsi su alcuni mercati dell'area. L'Africa sta cambiando. Crescono i consumi pro-capite e l'urbanizzazione, ma alcuni paesi stanno compiendo passi importanti anche nella costruzione di un moderno settore manifatturiero''. ''L'Italia - ha aggiunto Calenda - si pone quindi come partner ideale per queste economie, grazie alla forza del nostro export, dai beni di consumo a quelli strumentali, e all'esperienza maturata in Africa dalle nostre imprese nel settore delle infrastrutture. Per promuovere gli scambi e gli investimenti in questa regione - ha aggiunto Calenda - abbiamo varato insieme al Ministero degli Affari Esteri un Piano Africa, la cui prima iniziativa sara' la missione imprenditoriale del sistema Italia il prossimo 19-21 maggio in Mozambico''. ''Lo sviluppo economico dei paesi africani - ha spiegato Paolo Zegna, Presidente del Comitato Tecnico per l'internazionalizzazione di Confindustria - verra' trainato dalle risorse naturali largamente presenti, che avranno pero' necessita', per essere sfruttate appieno, di infrastrutture collegate. Un approccio interfiliera puo' fornire un valore aggiunto sostenibile e duraturo. In questa logica, sul Mozambico, Confindustria sta lavorando per la promozione di progetti di sviluppo del settore agricolo, nell'ottica di offrire al Governo locale iniziative che prevedano un trade off tra i redditi derivanti dalle scoperte di gas e lo sviluppo di un settore che occupa l'81% della popolazione''.

Secondo i dati della Banca Mondiale ben 11 nazioni africane figurano nella lista dei primi 20 paesi per tassi di crescita previsti tra il 2013 ed il 2015. Tra queste il Mozambico offre interessanti opportunita', soprattutto nei settori dell'agroindustria, delle infrastrutture e dell'energia, su cui si concentrera' la missione di maggio. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari