domenica 19 febbraio | 23:07
pubblicato il 20/dic/2011 17:55

Italgas/ Multa Antitrust da 4,7 milioni per abuso di posizione

Nel mercato della distribuzione del gas

Italgas/ Multa Antitrust da 4,7 milioni per abuso di posizione

Roma, 20 dic. (askanews) - Multa di quasi 4,7 milioni di euro alla società Italgas per abuso di posizione dominante nel mercato della distribuzione del gas. Lo ha deciso l'Antitrust. Per l'Autorità Italgas rifiutandosi inizialmente di fornire, fornendoli poi in ritardo, ai Comuni di Todi e Roma dati necessari per predisporre il bando di gara relativo all'assegnazione del servizio di distribuzione di gas, "ha ostacolato la concorrenza". In particolare, in base a quanto ricostruito dagli uffici dell'Autorità, Italgas, con i suoi comportamenti, ha cercato di escludere dalla competizione per la gara i potenziali concorrenti. Secondo l'Autorità, affinché una gara possa dirsi competitiva, occorre che esista una effettiva par condicio tra tutti i partecipanti nell'accesso alle medesime informazioni. Italgas, in qualità di gestore uscente, "ha cercato di riservare a sé stesso un accesso privilegiato alle informazioni di cui disponeva, grazie alla posizione di monopolista legale, essendo così in grado di formulare l'offerta più competitiva sfruttando l'asimmetria informativa dei propri concorrenti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia