domenica 26 febbraio | 07:30
pubblicato il 29/lug/2015 17:43

Italcementi vola in Borsa (+49%) verso prezzo Opa Heidelberg

10,6 euro rappresentano un premio del 70,6% rispetto media 3 mesi

Italcementi vola in Borsa (+49%) verso prezzo Opa Heidelberg

Milano, 29 lug. (askanews) - La generosa offerta dei tedeschi di Heidelberg per acquisire Italcementi ha messo le ali a Piazza Affari al titolo del gruppo bergamasco che ha chiuso la seduta con un balzo del 49,47% a 9,85 euro, avvicinandosi a gran passi al prezzo dell'Opa.

L'accordo sottoscritto ieri prevede l'acquisto della quota detenuta da Italmobiliare nel capitale di Italcementi (pari al 45% del capitale) a un prezzo di 10,6 euro per azione, che rappresenta un premio del 70,6% rispetto al prezzo di Borsa degli ultimi tre mesi. A seguire, Heidelberg lancerà un'Opa obbligatoria sull'intero capitale di Italcementi sempre al prezzo di 10,6 euro per azione. In Borsa sugli scudi anche Italmobiliare, la holding della famiglia Pesenti che si troverà in pancia 670-870 milioni di cassa: le azioni sono salite del 27,87%. A festeggiare, oltreoceano, sarà anche il fondo First Eagle Investment Management che possiede circa l'8,5% del capitale di Italcementi.

L'operazione ha innescato grande fermento in Borsa su tutto il comparto, su speculazioni di ulteriori consolidamenti: Buzzi Unicem +6,17%, Cementir +4,41%.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech