venerdì 24 febbraio | 02:40
pubblicato il 27/ago/2014 14:51

Istat, Unimpresa: rischi per consumi spingono recessione

(ASCA) - Roma, 27 ago 2014 - ''Il calo della fiducia dei consumatori per certi versi non ci sorprende perche' fotografa una situazione che le aziende italiane, soprattutto le micro e le piccole imprese, conoscono purtroppo da tempo.

Per gli ultimi quattro mesi del 2014 intravediamo seri rischi per i consumi che, a loro volta, potrebbero spingere il 2014 verso un'altra recessione''. Lo dichiara il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi, commentando i dato Istat, secondo cio' ad agosto l'indice di fiducia dei consumatori arretra a 101,9 da 104,4, registrando il terzo calo consecutivo. Secondo Longobardi ''il governo, nel consiglio dei ministri in programma venerdi', deve dare una risposta importante agli imprenditori italiani; ci aspettiamo che il decreto sblocca Italia rappresenti un input di fiducia significativo: non servono pannicelli caldi, ma misure concrete''.

com-sen

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech