domenica 22 gennaio | 21:22
pubblicato il 27/ago/2014 14:51

Istat, Unimpresa: rischi per consumi spingono recessione

(ASCA) - Roma, 27 ago 2014 - ''Il calo della fiducia dei consumatori per certi versi non ci sorprende perche' fotografa una situazione che le aziende italiane, soprattutto le micro e le piccole imprese, conoscono purtroppo da tempo.

Per gli ultimi quattro mesi del 2014 intravediamo seri rischi per i consumi che, a loro volta, potrebbero spingere il 2014 verso un'altra recessione''. Lo dichiara il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi, commentando i dato Istat, secondo cio' ad agosto l'indice di fiducia dei consumatori arretra a 101,9 da 104,4, registrando il terzo calo consecutivo. Secondo Longobardi ''il governo, nel consiglio dei ministri in programma venerdi', deve dare una risposta importante agli imprenditori italiani; ci aspettiamo che il decreto sblocca Italia rappresenti un input di fiducia significativo: non servono pannicelli caldi, ma misure concrete''.

com-sen

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4