domenica 26 febbraio | 23:23
pubblicato il 04/gen/2016 11:14

Istat: nelle famiglie con pensionati rischio povertà è più basso

E' invece più alto se il pensionato vive da solo

Istat: nelle famiglie con pensionati rischio povertà è più basso

Roma, 4 gen. (askanews) - Nel 2013 il rischio di povertà tra le famiglie con pensionati è più basso di quello delle altre famiglie (16% contro 22,1%). E' quanto rileva l'Istat nel focus "le condizioni di vita dei pensionati 2013-2014", secondo cui questo sta a indicare come, in molti casi, il reddito pensionistico possa mettere al riparo da situazioni di forte disagio economico.

L'evidenza, spiega l'istituto di statistica, è confermata anche dalla grave deprivazione, anche se con differenze meno marcate: l'incidenza di questa condizione è stimata nella misura del 10% contro il 12,5% delle famiglie senza pensionati. Il rischio di povertà è elevato tra i pensionati che vivono soli (22,3%) o con i figli come genitori soli (17,2%). La situazione è più grave quando con il proprio reddito pensionistico il pensionato deve sostenere anche il peso di altri componenti adulti che non percepiscono redditi da lavoro: circa un terzo di queste famiglie (31,3%) è stimato essere a rischio di povertà.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech