giovedì 19 gennaio | 22:55
pubblicato il 16/lug/2011 12:23

Istat: la povertà non allenta la morsa, cresce al Sud

In Calabria, Basilicata e Sicilia le situazioni più complesse

Istat: la povertà non allenta la morsa, cresce al Sud

Milano, 16 lug. (askanews) - Cresce nel 2010 la povertà nel sud Italia. Secondo i dati diffusi dall'Istat, la povertà continua a essere maggiormente diffusa nel Mezzogiorno tra le famiglie più numerose, in particolare con tre o più figli. Nel Sud l'incidenza di povertà relativa cresce dal 36,7% del 2009 al 47,3% del 2010. Se la Lombardia e l'Emilia Romagna sono le regioni con i valori più bassi dell incidenza di povertà, pari al 4% e al 4,5%, le situazioni più gravi si osservano tra le famiglie residenti in Calabria col 26%, Sicilia 27% e Basilicata con il 28,3%. L'Istat spiega che dietro questi dati si nasconde una forte relazione tra povertà, bassi livelli di istruzione, bassi profili professionali ed esclusione dal mercato del lavoro.

Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale