domenica 19 febbraio | 13:50
pubblicato il 16/lug/2011 12:23

Istat: la povertà non allenta la morsa, cresce al Sud

In Calabria, Basilicata e Sicilia le situazioni più complesse

Istat: la povertà non allenta la morsa, cresce al Sud

Milano, 16 lug. (askanews) - Cresce nel 2010 la povertà nel sud Italia. Secondo i dati diffusi dall'Istat, la povertà continua a essere maggiormente diffusa nel Mezzogiorno tra le famiglie più numerose, in particolare con tre o più figli. Nel Sud l'incidenza di povertà relativa cresce dal 36,7% del 2009 al 47,3% del 2010. Se la Lombardia e l'Emilia Romagna sono le regioni con i valori più bassi dell incidenza di povertà, pari al 4% e al 4,5%, le situazioni più gravi si osservano tra le famiglie residenti in Calabria col 26%, Sicilia 27% e Basilicata con il 28,3%. L'Istat spiega che dietro questi dati si nasconde una forte relazione tra povertà, bassi livelli di istruzione, bassi profili professionali ed esclusione dal mercato del lavoro.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia