martedì 06 dicembre | 19:25
pubblicato il 22/set/2014 10:10

Istat: fatturato industria -1% a luglio (-1,3% su anno)

(ASCA) - Roma, 22 set 2014 - Il fatturato dell'industria a luglio e' diminuito, al netto della stagionalita', dell'1% rispetto al mese precedente. Lo rende noto l'Istat, spiegando che flessioni si sono registrate sia sul mercato interno che su quello esterno. Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 23 come a luglio 2013), il fatturato a luglio e' sceso dell'1,3% rispetto alle stesso mese dello scorso anno, con un calo del 2,2% sul mercato interno e un incremento dello 0,5% su quello estero. Gli ordinativi all'industria, a luglio, hanno mostrato un calo dell'1,5%, dovuto a una flessione degli ordinativi esteri del 2,1% e a un calo dello 0,9% di quelli interni. Su base tendenziale, l'indice grezzo degli ordinativi registra un calo dello 0,7%. L'incremento piu' rilevante si registra nella fabbricazione di mezzi di trasporto (+12,8%), mentre la flessione maggiore si osserva nella fabbricazione di macchinari e attrezzature (-6,2%). int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni