domenica 19 febbraio | 16:08
pubblicato il 22/mag/2014 17:03

Istat: droga, prostituzione e contrabbando nelle stime del Pil

E il lavoro nero entra nelle nuove stime sull'occupazione

Istat: droga, prostituzione e contrabbando nelle stime del Pil

Roma, (askanews) - Nelle attività illegali di cui tutti ipaesi inseriranno una stima nei conti, e quindi nel Pil,entrerano il traffico di sostanze stupefacenti, servizi dellaprostituzione e contrabbando (di sigarette o alcol). Lametodologia di stima della dimensione economica di tali attivitàsarà coerente con le linee guida stabilite da Eurostat. Lo spiegal'Istat in occasione del passaggio alla nuova versione delleregole di contabilità del Sistema dei conti nazionale.Nel 2014 cambia anche lametodologia per il calcolo delle stime sull'occupazione. Ilmetodo "permette di discriminare le varie tipologie di lavoro,individuando in primo luogo il confine tra lavoro regolare eirregolare, sulla base dell'insieme dei segnali estratti dallefonti amministrative". In particolare, l'occupazione irregolare"è individuata nei segmenti in cui la presenza di un'attivitàlavorativa (misurata a livello individuale) non corrisponde adalcuna forma di adempimento contributivo o fiscale".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia